... un giardino come bosco ... ... la natura come matita ...
... l'albero del nostro giardino ... ... il ritorno alla terra ...
... il legno si fa ferro ... ... la natura aiuta la salute ...
... la natura protegge la natura ... ... un marketing pulito ...

 

... un giardino come bosco ...  
L’uomo, il legno e il suo utilizzo, un rapporto che si perde nella notte dei tempi…
Nella nostra bellissima Valle di Fiemme questo rapporto è antichissimo ed è sempre stato condotto dall’uomo con grandissimo rispetto, tanto da considerare il bosco un giardino da coltivare con passione e dedizione, secondo ritmi secolari che assecondano la naturale evoluzione della foresta, valorizzando la produzione legnosa.
Un bosco, il nostro molto particolare, qualitativamente ottimo, cresciuto su un terreno solido, ad altitudini variabili tra i 1.500 e i 1.800 metri, ma soprattutto con una fortunata esposizione al sole in direzione Est – Ovest.
Un legname utilizzato per la qualità e la dolcezza delle proprie fibre, tanto che il famoso liutaio di Cremona Antonio Stradivari lo preferì per realizzare molti dei suoi violini.
Questo patrimonio boschivo è stato valorizzato fin dal 1111 dalla Magnifica Comunità di Fiemme, ente nato dall’aggregazione di tutti i paesi della valle con scopi sociali, politici, ma soprattutto economici, impegnato nella coltivazione e nella commercializzazione del legname.
Oggi, quest’ente esiste ancora e conserva nel proprio antico palazzo i documenti con cui, fin dal 1270 si sono stabilite rigide regole per utilizzare il legname, conservando la foresta ed i benefici ad essa collegati.

Un mobile quindi il nostro che porta con sè oltre alla tradizione di questo pregiatissimo legno, anche un pezzo della Val di Fiemme, del suo cielo azzurro, delle sue bianche montagne ma soprattutto di quella natura incontaminata e pulita che i nostri avi ci hanno consegnato.

top
 
la natura come matita ...
Siamo sicuramente convinti di aver creato un nuovo progetto.
Mai fino ad ora, infatti, una ricerca su mobili naturali si era spinta così avanti, nell’accostare e testare, materiali ecologici e prodotti innovativi.
Una particolare attenzione è stata dedicata allo studio grafico, con un’esclusiva ricerca del design che rivisita, in chiave moderna, i vecchi arredi della tradizione alpina europea.
Una rielaborazione, che ha avuto come concetto principale l’utilizzo di linee e forme organiche, accostate e assemblate per togliere durezza e pesantezza ai modelli dei mobili proposti, linee arrotondate e sagomate, che danno sensazione di mobili vivi, sorridenti, allegri, partecipi all’ambiente, forme particolari che possono tranquillamente essere inserite in qualsiasi tipo di ambiente e situazione geografica.
top
 
... l'albero del nostro giardino ...
Da sempre il legno è l’elemento in natura più utilizzato dall’uomo.
Dai piccoli utensili domestici alle grandi opere architettoniche e quant’altro frutto della fantasia e del progresso, ha trovato nel legno un’insostituibile “amico”.
Lo sfruttamento incontrollato del patrimonio bosco, rimane tuttavia fra le prime “piaghe” del nostro mondo moderno. Vivo è il problema della deforestazione, e dell’inquinamento del legno causato in prevalenza da piogge acide e scorie nucleari.
Ecco quindi il “naturale bisogno” di portare nelle nostre case un legno DOC, di cui conoscere: storia, provenienza, età, date di lavorazione, analisi e certificazioni.
L’esclusivo utilizzo di solo legname FSC proveniente dalla Val di Fiemme, e una serie di privilegiate condizioni ci permettono di produrre un mobile esclusivo, la cui incidenza sui costi ambientali è in concreto nulla.

Tabella costi energetici

- per produrre 1 metro cubo di legno servono 190 kwh
- per produrre 1 metro cubo di plastica servono 800 kwh
- per produrre 1 metro cubo di cemento servono 1700 kwh
- per produrre 1 metro cubo di mattoni servono 2200 kwh
- per produrre 1 metro cubo di acciaio servono 82000 kwh
- per produrre 1 metro cubo di alluminio servono 85000 kwh
da Federlegno Arredo


Ciò che caratterizza ecologicamente la nostra falegnameria, è l’effettiva possibilità di lavorare con un prodotto che non crea inquinamento e rifiuti; infatti, tutto lo scarto della lavorazione viene riutilizzato per alimentare un piccolo sistema a BIOMASSA per riscaldare i periodi invernali.
Non produciamo pertanto nessun tipo di rifiuto legato a scarti di lavorazione.

Tabella costi di lavorazione

Energia necessaria per lavorare 1 kg di prodotto, espresso in Kcal

- per lavorare 1Kg di legno necessarie 500 kcal
- per lavorare 1Kg di PVC necessarie 9460 kcal
- per lavorare 1Kg di alluminio necessarie 36690 kcal

da Federlegno Arredo

Un ciclo chiuso quindi, che partendo dall’impiego di legname ecocertificato, passa attraverso un minimo dispendio energetico di produzione, avvallamento, trasporto e lavorazione, per completarsi nella realizzazione finale di un prodotto che orgogliosamente definiamo “pulito”.

top
... il ritorno alla terra ...
Il fine vita di un prodotto è molto importante, in quanto sempre più accentuato è il problema dei rifiuti, delle discariche e dell’inquinamento generale.
Una gran parte del volume che viene raccolto ogni anno nei cassoni della raccolta diversa, riguarda proprio il legno, che arriva come scarto dalle demolizioni delle case o dall’industri edile.
Smaltire un mobile significa dover affrontare una spesa legata alla differenziazione del prodotti e al conferimento dei pannelli in discarica come prodotti tossici nocivi (lo sono i pannelli truciolati, i pannelli con PVC ecc..).
Ciò che i mobili Kibily propongono invece è un mobile che s’inserisca alla perfezione nel lento, ma continuo ciclo della natura, fatto di alberi che nascono e prodotti che compostando ritornino alla terra e successivamente alla vita.
I nostri mobili, infatti, realizzati solo con abete FSC, privi di qualsiasi tipo di ferramenta e rifiniti solo con prodotti naturali compostabili (conformi alle normative DIN 53739 – DIN 54900), costituiscono una vero e proprio capitale in legno che non si svaluta mai.
top
 
... il legno si fa ferro ...
I mobili Kibily, sono il risultato di un’approfondita ricerca, che si è sviluppata partendo da un fondamentale e semplice concetto: la realizzazione di un mobile assolutamente ecologico e sano.
Questa ricerca ci ha portato, ovviamente, ad abbracciare la filosofia della Bioarchitettura, che presuppone la realizzazione di strutture e edifici con esclusivo utilizzo di materiali naturali, di semplice approvvigionamento o di recupero, come ad esempio i coppi in terra cotta sui tetti, o l’argilla per i tamponamenti e per le stufe.
Questa ricerca, nella storia dei mobili, ci ha portato a recuperare antiche tecniche costruttive e a realizzare questa nostra collezione, senza la minima presenza di ferramenta, senza chiodi, senza viti, senza cerniere …riutilizzando, vecchi incastri, vecchie soluzioni, valorizzate da noi come elementi estetici e decorativi.
Ecco quindi l’utilizzo di semplici, ma efficaci cerniere di legno, di strutture lignee a sostituire i porta ripiani in metallo, maniglie, pomoli, serrature, chiusure di legno il tutto poi assemblato e incollato con prodotti naturali, con colle alla caseina.
Nella linea di mobili creata per il riposo notturno, l’assenza di ferramenta è fondamentale, in quanto è scientificamente provato che gli elementi ferrosi, contribuiscono notevolmente all’incremento di campi elettromagnetici, tanto nocivi alla salute e al buon riposo.
top
 
... la natura aiuta la salute ...
Abbiamo cercato di creare una linea di mobili per migliorare la qualità del vostro benessere.
E’ confermato che gli ambienti domestici sono fra i più “inquinati” tra quelli in cui trascorriamo la maggior parte della nostra quotidianità.
Un ambiente deturpato per la qualità dei materiali in esso contenuti, per la cattiva isolazione fatta con il cemento, per i campi elettromagnetici prodotti da apparecchiature elettroniche e per la pessima qualità dell’aria spesso condizionata.
Un ambiente troppo artefatto, estraneo e inusuale se paragonato a “casa” natura, rifugio sicuro dell’uomo per milioni di anni.
La finalità dei mobili Kibily è di ricreare, con un elemento di pura natura, un piccolo spazio verde nei vostri ambienti che porti una piacevole sensazione di tranquillità e appagamento.
Con la preziosa collaborazione di specialisti del settore, abbiamo progettato questa linea di mobili focalizzando l’attenzione sull’aspetto salutistico, quale fondamentale condizione di qualità di vita.
Abbiamo quindi approfondito temi quali: la cromoterapia per la scelta dei colori, l’aromaterapia per la scelta dei profumi e la psicologia delle forme nella ricerca del design.
Ci auguriamo che presto i mobili Kibily possano divenire un punto di riferimento per chi come noi ama la natura..
top
 
... la natura protegge la natura ...
La rifinitura, il colore e la protezione, sono caratteristiche fondamentali dei mobili Kibily.
Anche qui la selezione di colori e decorazioni, riprese dalle antiche tradizioni alpine, ci ha permesso di operare al meglio nella scelta dei prodotti naturali per la protezione, la rifinitura e la colorazione.
Nella nostra collezione abbiamo voluto inserire e proporre otto colori, legati al cielo, all’aria, all’acqua, alle piante e alla terra, colori tenui a velare il legno come una sottile tela trasparente.
Sorprendente è come l’accostamento anche casuale di questi otto colori, dalle tonalità molto differenti fra loro, risulti esteticamente appagante, a testimonianza di quanto la natura crei con armonia.
Con la proporzionata combinazione di levigatura, dosaggio del colore e rifinitura, siamo riusciti ad ottenere delle superfici fantastiche, armoniose, ben colorate, e dalla giusta lucentezza, ma soprattutto ben protette contro l’umidità, lo sporco e le abrasioni.
Solo toccando con mano un prodotto così rifinito si può percepire quanto un semplice pezzo di legno possa trasformarsi in qualcosa di esclusivo, vivo, che respira, bisognoso di attenzioni.
top
 
... un marketing pulito ...
La volontà di ottenere un prodotto naturale, senza compromessi, ci ha portato a studiare ogni piccolo dettaglio nella produzione, realizzazione e sviluppo dei nostri mobili.
Infatti, per quanto possibile abbiamo cercato una soluzione sostenibile anche per il materiale pubblicitario, per i trasporti e per gli imballaggi, che ricoprono un indicativo aspetto, sia in termini di promozione sia d’inquinamento.
Per la promozione abbiamo ricercato carte speciali, realizzate con materiali riciclati, particolari, mentre per i trasporti I nostri mobili vengono accompagnati solo da imballi in cartone riciclato.
top
 


sviluppato da NetEvolution